Non dire 3.33

Non si può aggiungere altro di doloroso a quanto già appreso tramite social, giornali e notiziari circa il terremoto che ha colpito la nostra nazione il 24 agosto 2016.
Non muoveremo critiche sulla qualità delle informazioni e sulla condotta di alcuni personaggi ‘all’amatriciana’.

Schermata 08-2457626 alle 12.03.19

Come sempre dopo le prime ore trascorse in febbricitante dramma, si cominciano ad analizzare i fatti cercando spiegazioni, giustificazioni e colpe. Tra i tanti post di solidarietà e immagini commentate, ci siamo soffermati a riflettere su alcune misteriose coincidenze.

E’ un caso, certo, ma la mattina del 24 Agosto ci fu la devastante eruzione del Vesuvio.

Alla stessa ora di 7 anni fa un altro terremoto scosse l’Aquila.
Notiamo che la scossa principale verificatasi il 6 aprile 2009 ha avuto medesima intensità di quella del 24 agosto 2016.

Non resta che citare le ipotesi sull’ora del diavolo: 3.33, e lasciare agli esoteristi le considerazioni circa i 7 anni che dividono i due eventi.

Ma se preferite cedere al fascino dei complotti e trasformarvi in segugi del paranormale che cercano indizi e coincidenze singolari ne avrete certamente da non dormirci la notte.
Vi lasciamo ai voli di fantasia che vi proiettano in presunte basi aliene sotterranee e a quei ‘segni’ destinati ad essere interpretati solo da selezionatissimi ‘Kadmoniani’ con una domanda:

Qual è la probabilità che capiti tutto questo per caso?

Annunci