Per tutto il resto c’è..ghost hunting!

FHT non controlla ne analizza le foto dei team GH, non analizza neppure i loro file audio, non giudica quello che fanno come ben si dovrebbe per delle pure e semplici ragioni che andiamo a spiegarvi nel dettaglio.


I team GH sono composti da persone comuni appassionate di paranormale, utilizzano strumenti tecnologici (macchine fotografiche, rilevatori di campi elettromagnetici, registratori digitali per evp ecc..) e semplicemente per questo si autodefinisconi esperti o addirittura asseriscono di effettuare ricerche di tipo scientifico.
Non crediamo che  possano esistere i requisiti idonei per riternere nessuno di voi gruppi super partes:

1- Se foste esperti di fotografia non scambiereste nessuna pareidolia per entità, non ci sarebbero -anomalie fotografiche – perchè un esperto saprebbe dare un nome a quelle specifiche anomalie. QUINDI FINE DELLE VOSTRE FOTO DI FANTASMI.

2- Se foste esperti radiotecnici nessuno di voi proporrebbe EVP come voci dell’aldilà ma saprebbe dare un nome tecnico a quelle interferenze spiegandone le ragioni. QUINDI FINE DELLE VOCI PARANORMALI.

3- La base di ogni ricerca scientifica è la scienza e non lo spiritismo o la fede. La scienza si basa su dati (DATI NON SUPPOSIZIONI) specifici che vengono esposti affinchè altri possano conoscere e comprendere le ragioni che stanno alla bese del verificarsi di un determinato fenomeno. Se ci fossero delle prove tangibili o se si stessero cercando seriamente prove, certamente il confronto sarebbe doveroso e gradito. Questo non accade quasi mai tra i gruppi GH, si preferisce piuttosto il pressapochismo. FINE DELLA COERENZA E CONCRETEZZA.

4- Se foste indagatori sareste in grado di usare con decenza gli strumenti tecnologici e di adottare dei metodi scientifici senza affidarvi a strampalate teorie e credenze che risalgono agli albori della civilta’.. correndo dietro a delle incomprensibili (a voi almeno) ‘anomalie’ senza neppure sapere cosa sia un fantasma o di cosa sia fatto. -Un indagatore cerca, trova e PROVA – EPPURE, NON AVETE FORNITO ANCORA NESSUNA PROVA SULL’ESISTENZA DEI FANTASMI.

5- Se foste in buona fede sicuramente un pò di umiltà sarebbe in voi! Notiamo invece una crescente competizione, troppe invidie tra i team gh, minacce gratuite e pesanti anche a livello personale e, soprattutto, nessuna necessità e capacità di confronto con altri ricercatori. Supponiamo, a questo punto, che neppure siate in grado di reggere il confronto con il vostro proprio senso critico. QUINDI FINE DELLA CRESCITA PROFESSIONALE E PERSONALE.

6- La rivalutazione storico-culturale è affare di storici e persone preparate in materia, siete laureati in storia o archeologia? Una componente essenziale sarebbe appunto la conoscenza della storia, pochi dedicano tempo allo studio e troppi lo sprecano alla ricerca di Casper, consumando inultimente energie per l’organizzazione di eventi a sfondo ‘paranormale’ atti a promuovere il turismo del fantasma. Quello che più vi interessa è l’articolo sul giornale, la comparsata televisiva in programmi discutibili, i numero dei like sulle fanpege. AH, COSA NON SI FA PER LA GLORIA!

7- Proprio per le suddette ragioni pensate a quanta pazienza e apertura mentale ci vuole anche solo per darvi minimamente la possibilità di inquadrarvi in un panorama scientifico. Immensi i nostri sforzi e quelli dei tecnici competenti che hanno provato  senza successo a fornirvi consigli utili. L’unico risultato ottenuto è stato quello di venire appellati ‘scienziati scettici’, ‘ professoroni’, ‘spapientoni’ con accezione negativa ovviamente.. come se ‘quelli là’ (che sono tutti coloro che dimostrano anche solo una vena di scetticismo) fossero valvole di sfogo per le vostre frustrazioni e incongruenze di pensiero. Siete molto incazzati e non ne fate segreto.
MA VI IMMAGINATE QUANTO POSSIAMO ESSERE INCAZZATI NOI?

8- La vera scienza si muove su banchi polverosi, a volte consuma gli occhi, la mente ed il corpo in un contrito silenzio vissuto tra tentativi estenuanti e notti insonni, senza bisogno alcuno di clamore o notorietà, senza palco ed applausi, fino alla raggiunta meta: LA PROVA. VOI INVECE FATE LO SHOW PRIMA DEI FATTI.

Quindi datevi da fare e curatevi di ciò che promuovete alle persone, evitate inutili vaneggiamenti a danno di chi la scienza la ‘mastica’ davvero. Di fronte alle vostre supercazzole, fuffe epiche, minacce, denunce e critiche copiose possiamo solo rispondere: CI AVETE SFODERATO QUELLA PARTE ANATOMICA CHE SI COLLOCA NELLA PORZIONE FRONTALE TRA I DUE PIU’ GRANDI MUSCOLI DEL CORPO UMANO. (Siete indagatori? Scoprite di che parte si tratta)

Se qualcosa vi è sfuggito, fatecelo sepere e soddisferemo le vostre richieste quanto prima.

Distintamente da tutto lo staff FHT.

Intervista a G.A.T.

Immagine

Sono Francesco Marrone fondatore del Ghost Activity Team. Vi ringraziamo per averci presi in considerazione per questa bella iniziativa,cercheremo di rispondere nel modo più’ chiaro possibile.
Una piccola premessa ogni cosa che andremmo a scrivere è frutto delle nostre esperienze e deduzioni,è quindi da prendere quanto descriviamo, come esperienze personali, il paranormale è un mondo teorico, e chi pecca di presunzione dicendo di avere prove tangibili e afferma con certezza che i “fantasmi” esistono, non solo non si può ritenere un ricercatore ma non ha capito il VERO ghost hunting come si pratica.

http://www.ghostactivityteam.it/
______________________________________________

Quali diplomi o studi servono per diventare un ricercatore di paranormale? Diciamo che non vi è un titolo di studio obbligatorio per poter condurre studi,è fatto ovvio che un minimo di conoscenza tecnico-scientifica è necessaria,per poter distinguere ciò che è di natura “umana” da ciò che si “potrebbe” definire paranormale.

Con la tua attività di ricerca hai visitato molti luoghi infestati? Quanti lo erano realmente? Diciamo che ho…anzi abbiamo avuto la fortuna di girare parecchio,e di conoscere molte persone.Di fatti particolari ce ne son capitati in rarissime occasioni,in quasi tutti i casi vi è stata trovata un spiegazione razionale.

Perché gli spettri rimangono, per così dire, imprigionati in questi luoghi? Partiamo da un presupposto,ovvero non ci sono certezze in questo campo,ma solo teorie…quella che va per la maggiore è che restino qui perché legati ad i loro beni o a i loro cari,o semplicemente non accettano il fatto di non essere più in vita.

In quale trattato è riportata la caratteristica di uno spirito di tornare presso il luogo di sofferenza o affettivo che ha caratterizzato i momenti della passata vita? Non vi è nulla di certo,ne di scritto sul perché tali “entità dovrebbero restare qui…….ci sono solo teorie e tanta tantissima fantasia.

Registrate presenze anomale? Sono anime di defunti? Presenze anomale? No li chiamerei più fatti particolari,anomali ma da qui a dire che si tratti di Anime la strada è lunga.

Nei cimiteri sono presenti delle entità di tipo spiritico? Non abbiamo mai investigato e mai investigheremo in un cimitero, i motivi sono 2, il primo è che mai nessuna istituzione ti firmerebbe un’autorizzazione, la seconda è che anche se lo facesse e noi trovassimo un che minimo di anomalo,il cimitero sarebbe preso d’assalto da pseudo ricercatori privi del minimo rispetto per le persone che riposano in eterno in quel luogo,quindi escludo che mai mancheremo di rispetto effettuando una ricerca del genere.

Perché nei presunti spiriti sono presenti caratteri somatici riconoscibili? Ma la teoria vuole che le presunte anime conservino sia il sesso che i tratti somatici avuti nel momento del “trapasso”

Nel caso di trapassati, il caratteristico tratto sessuale femminile o maschile rimane inalterato. Perché? Bè come già scritto sopra non vi è un motivo preciso,magari quando un giorno mi troverò uno spettro davanti gli parlerò e sveleremo questo arcano

Hai mai assistito o registrato un evento poltergeist? Come hai continuato lo studio del fenomeno nelle indagini a seguire? Non abbiamo mai avuto la fortuna di assistere ad un fenomeno del genere.

Quanto è importante la presenza di un sensitivo in un gruppo di ricerca paranormale? E uno psicologo? Avete queste due figure nel gruppo? Bè direi abbastanza se si mira alla vera ricerca scientifica.Abbiamo la fortuna di avere entrambi i “sensitivo” presente nel nostro gruppo è una persona meravigliosa e molto umile,lui non ci dice mai “qui c’è un qualcuno” ma bensì ci parla di sue sensazioni. La seconda è una figura professionale bella posata e ci serve a capire se effettivamente chi ci chiama ha vissuto ciò che racconta o se vuole solo il suo momento di gloria.

Se si utilizzano strumenti di tipo scientifico nella ricerca paranormale, perché sono necessari un sensitivo o uno psicologo? Il primo a cercar di capire se effettivamente ci possano essere soggetti in grado di interagire con l’aldilà, il secondo a capire se effettivamente chi ci chiama ha vissuto ciò che racconta o se è solo una favoletta,è molto utile avere un profilo psicologico del richiedente.

Hai un progetto o un idea  per realizzare nuovi strumenti per questo tipo di ricerca? Diciamo che l’ho avuta e con moltissimi sacrifici l’ho realizzata,il primo ed unico camper in Italia completamente allestito per lo studio e la ricerca sul paranormale.

Chi opera nel settore paranormale segue un metodo operativo? Dovrebbero ma pochi lo fanno,per la maggiore sono “cani sciolti” non me ne volete per la terminologia da me usata ma rende bene il concetto.

Possiamo definire il tuo metodo corretto? Non pecco di presunzione dicendo il mio metodo è perfetto!! ma sto molto attento nel perfezionarlo quotidianamente insieme ai miei ragazzi.

Nella ricerca paranormale il K-II e la camera IR sono gli strumenti più utilizzati. Perché tutti fanno ricerche con questi due strumenti? Semplicemente perché la Tv gli ha insegnato questo, penso che rarissimi gruppi sappia utilizzare al meglio queste attrezzature.

Perché si utilizza un rilevatore di campi elettromagnetici a bassa frequenza? Perché vi è una teoria che dice che una qualsiasi entità prima di manifestarsi generi un campo elettromagnetico.

Quale studio riporta la caratteristica elettromagnetica delle presunte entità? Non vi è uno studio attendibile ma solo teorie create da gruppi di ricercatori autonomi tipo noi,ma vi sono molti studi su i campi elettromagnetici naturali e creati da l’uomo, se tutti conoscessero tali studi si prenderebbero con le pinze i rilevamenti fatti con il K2.

Come bonifichi la zona o il luogo dove conduci le indagini? Lo zainetto protonico esiste solo nei film,ma spessissimo do consigli su come eliminare le cause che generano i presunti fenomeni.

Come escludi altre fonti di emanazione elettromagnetica che potrebbero influenzare la corretta lettura del rilevatore K-II o altri? Impossibile escluderle non basta spegnere cellulari e tirar via l’elettricità per eliminare le così dette contaminazioni,molti campi elettromagnetici possono essere prodotte anche da ripetitori tv telefonici ecc ecc anche se molto distanti. 

In quale frequenza HZ si esprimono le presenze spiritiche che hai analizzato? Di solito nella fascia degli ultrasuoni ed infrasuoni quindi 20 kHz-ed inferiori ad i 20 Hz

Utilizzate un contatore Geiger? Quali tipo di radiazioni vengono emesse dalle presunte entità? No assolutamente non sentiamo il bisogno di misurare le radiazioni,i fantasmi “atomici” ci mancano!!!

Perché si utilizza un semplice registratore digitale per rilevare le voci delle presenze? Semplicemente perché l’orecchio umano non percepisce tutte le frequenze mentre i registratori digitali si!

Amplificando la registrazione non si rischia di captare suoni emessi da fonti non anomale ma naturali? Se si hanno le giuste capacità con aggiunta di strumenti adeguati molti suoni naturali possono essere tranquillamente scremati.

Come schermi il microfono del registratore per evitare eventuali inquinamenti acustici? Impossibile trovare una schermatura che riesca a schermare tutti gli inquinamenti ambientali,ma microfoni di una certa qualità aiutano molto.

Che differenza esiste tra un fantasma, uno spirito, un’entità? A mio modico parere…il solo modo di chiamarlo!

Come fai a discernere immagini e suoni autentici da un effetto, invece, pareidolico? Bè per alcune così ci aiuta molto la tecnologia,in altre il parere di tutte le persone che ci seguono che cerchiamo di non influenzare minimamente.

Nella ricerca paranormale il budget è un limite? Si me ne sono accorto costruendo il laboratorio mobile.

Come vengono impiegati o bisognerebbe impiegare eventuali fondi e donazioni? Mai preso un centesimo in donazioni…..e mai li prenderò!! dove c’è lucro c’è distruzione e anche una donazione a mio modico parere è lucro!! noi facciamo tutto per passione ed è magico ciò che riusciamo a creare…..mai e poi mai rovinerò il tutto per soldi!! il G.A.T ci piace così……..squattrinato.

Eventi senza un apparente logica scientifica sono accaduti a tutti? Non credo a tutti…anzi a pochissimi.

Come spieghi i fatti alle persone che necessitano di  una tua delucidazione e quali prove porti a sostegno delle tue affermazioni? Cerco di spiegare sempre con la massima sincerità ciò che abbiamo documentato, e lo faccio sempre avendo riscontri scientifici alla mano e dati che vengono lasciati anche a loro per poter così sentire anche altri pareri.

______________________________________________
Il team di FANTASMI SVELATI ringrazia G.A.T. e Francesco Marrone per aver accettato di rispondere alle nostre domande e per averne concesso la pubblicazione.
GHOST HUNTERS E FENOMENI PARANORMALI AL BANCO DI PROVA