Il Fibonacci della mano

‘Dopo oltre trentacinque anni di studi e ricerche effettuate presso istituti come: “Obitorio di Medicina Legale Milano”, “Obitorio dell’ ospedale Fatebenefratelli”, “Obitorio dell’ Università Statale”, “Istituto per Ciechi di Civate” ecc., sono giunto alla definitiva scoperta di un sistema metrico-meccanico di calcolo eventi temporali, nel vissuto di ogni individuo. Tale sistema si basa su principi matematici ed è scientificamente dimostrabile (testato su oltre 25.000 soggetti) e trasmissibile conoscitivamente, anche grazie al fatto di essere stato riportato su un manuale pratico coperto da diritti d’autore. Il mio operato è di rilevante importanza perche’ nessuno, fino ad ora, in questo settore, è mai riuscito ad ottenere risultati con metodi dimostrabili matematicamente. Pertanto, a mio avviso, la divulgazione di tale opera potrebbe riscuotere un notevole successo mediatico, mettendo fine alle truffe di presunti “maghi e veggenti”..’
Così si presenta Walter Marrani, chirologo dei cadaveri.

Ma vediamo meglio di cosa si tratta:

http://www.daltramontoallalba.it/news/index.php/tag/walter-marrani/

A proposito di chiromanzia, perché mai il futuro di un individuo dovrebbe trovarsi già scritto sul palmo di una mano? Perché non su un piede o nell’ombelico!
L’unica cosa che emerge, è che l’autore si autodefinisce un fuoriclasse rispetto a tutti gli altri sui colleghi che praticano nel campo. Chi legge la mano, secondo quanto sembrerebbe scritto fra le righe, lo fa a casaccio e senza un metodo scientifico. Inutile constatare che, se leggete il link, prima spara a zero sulla categoria, poi si issa a guru della lettura delle linee della mano. Cosa cambia dunque? Nulla. Bastano forse una serie di numerini e credenziali di collaborazioni degne di attendibilità per entrare, di fatto, nello stimato mondo degli scienziati e del metodo scientifico? Assolutamente no! I numeri e le grandi parole, come sempre diciamo, confondono e cercano di conferire un aspetto, un tono scientifico, a qualcosa che non lo è affatto.
Inoltre, come potrebbe incidere un evento casuale o volontario su questo pseudo sistema matematico? Supponiamo, ad esempio, che un individuo schizzato di testa vi togliesse improvvisamente la vita… cosa succederebbe alle linee della vostra mano? Immaginate la scena: Cara, oggi mi vedo un po’ la linea del destino e della vita corte, si sono accorciate di 20 mm, meglio se torno a letto e rimando gli impegni per i prossimi cinquant’anni, disdici gli appuntamenti con la vita e con gli amici, chiama sul posto di lavoro e fatti mandare la liquidazione.

Se una persona dovesse perde una mano? Si potrebbe tranquillamente ipotizzare che anche la vita ‘stabilita’ si dovrebbe accorciare. Con tanto di corna fatte sotto il tavolo e palpata testicolare, cerchiamo di immaginare cosa significherebbe perdere le mani: Morte istantanea!
Insomma, un testo che fa schizzare i nervi ad ogni focomelico, buono per un talk show alla Costanzo ma completamente privo di credibilità e coerenza. A proposito di Maurizio Costanzo, Walter fu ospite nel programma al tempo della presentazione del suo libro MAI PIU’ DAL MAGO SOLO CON LE TUE MANI ma, nonostante il suo desiderio di apparire interessante per il mondo scientifico, si attendono ancora risultati dimostrabili.

Ma cerchiamo ora di eseguire un test di validità: l’autore si tagli una mano per capire se vivrà di meno a causa dell’insufficienza di linee! Vengano misurate le linee alla mano amputata e si faccia altrettanto per 25.000 altri individui. Pura follia!

Quale scala di riferimento o calcolo statistico potrebbe appoggiare questa bizzarra teoria!

Qualunque cialtrone potrebbe contraddire uno scettico e soffermarsi su un punto: Se non puoi provare che funziona non ti resta che affermare che non funziona.
Sciocchezze! Come si potrebbe dare un senso ad una teoria così strampalata se non fingendo un discorso del tipo: Ebbene! É morto a quarant’anni perché ha perso una mano, altrimenti sarebbe arrivato a ottant’anni… Provate il contrario!

Possiamo allora sospettare che l’alone scientifico che circonda questa teoria abbia un solo effetto: piazzare a circa venti euro un libro inutile in cui si tratta una strana e curiosa teoria. Una lettura pseudo credibile e non molto dissimile dalle altre sul generis, sicuramente da conservare nella libreria sulla mensola dedicata alla sezione FUFFA.

Non dimenticate che come ogni ricetta magica senza mago non funziona. Anche in questo caso, la qualifica interpretativa la può dare solo e soltanto Walter, attenendosi alle sue specifiche o… chiamiamole pure INTERPRETAZIONI NON OGGETTIVE E FARLOCCHE.

Vedi parte finale del link sopracitato:

Schermata 12-2457371 alle 12.34.23

Sospettiamo che l’autore sia ancora in attesa di stilare il foglio con i dati statistici, valutando anno per anno il decorso dei suoi studi su vivo, chissa’, prima o poi qualche soggetto cavia potrebbe rivelare dettagli interessanti ma bisognerà aspettare una vita intera.

Ah, no! Scusate… Walter legge la mano dei CADAVERI.

Morale: non crediamo che sia una buona lettura e non investiremo neppure un centesimo per aggiungere un altro libro alla già nutrita sezione ‘cialtroni non per caso’.

Schermata 12-2457371 alle 14.22.31.png

O permetterti di investire 20 Euro per l’acquisto di un altro libro inutile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...