Intervista a RPEX

Immagine

“Sono Paolo,il fondatore del gruppo e sarò ben lieto di dar risposte alle vostre domande,premettendo che queste,saranno le mie risposte ed il mio punto di vista sui temi toccati dall’intervista,in quanto ritengo l’argomento “paranormale” troppo soggettivo per far le veci di altre persone,in questo caso i miei compagni d’avventura.”

RPEx nasce da un’idea mia e del mio amico Valerio,e cioè quella di provare in prima persona se tutto cio’ che abbiamo letto,sentito dire o visto nel web e in tv  sul paranormale,fosse reale o meno.
In altre parole documentare quello che ci accade realmente durante un’indagine paranormale,e lasciare al pubblico la totale libertà di farsi un’idea di cio’ che viene registrato e poi “trasmesso”.
Questo significa che potremmo fare 8/10 ore di girato e 30 minuti di montato,senza dimostrare uno straccio di “anomalia”,il che andrebbe sicuramente contro un “prodotto” che cerca di fare visualizzazioni,cadendo nel poco “attraente” e alla lunga stancante.Cio dimostra che non lo facciamo per soldi,si è vero che i “mi piace” su Fb li abbiamo avuti tramite pubblicità a pagamento,ma è stato fatto solo per avere un riscontro su ciò che facciamo,ciò che faremo e come lo faremo,e per poter scambiare pareri con più persone.
Il fatto che poi io sia un videomaker e che mi piace far lavori video un minimo decenti perché sono pignolo,non cambia la sostanza ed i contenuti dei video stessi.
Per far questo seguiremo le “teorie” create dagli “esperti” del paranormale e dei  “Ghost hunters”,servendoci delle stesse strumentazioni (o quasi),per effettuare le indagini.(Pian piano le acquisteremo).
Preciso che il termine “Ghost Hunter”,non lo condivido,non voglio mancare di rispetto a nessuno sia chiaro,ma il termine in sè non ha molto senso a mio parere,in quanto “cacciare fantasmi” mi sembra dar per scontato che i fantasmi esistano,e in questo caso,se facciamo questa intervista,ciò non è possibile affermarlo.
Una regola fondamentale che ci siamo imposti è che se realmente le entità,fantasmi ecc “infestino” un luogo per alcuni motivi,ad esempio,come affermano molti,a causa di una morte violenta,significa che dove ci sono state morti violente dovrebbero esserci delle entità,di conseguenza saremo noi a cercare i posti dove indagare,e non che andremo in posti gia’ “conosciuti” o segnalati da….in quanto l’aspetto psicologico dovuto a testimonianze e fatti riportati da altre fonti,creerebbero un approccio sbagliato ad un’indagine,influenzando il nostro stato d’animo.
Altro punto fondamentale,è inserire nei video le nostre testimonianze a mente fredda,registrando delle piccole interviste post-indagine,cosi da poter spiegare l’accaduto o un determinata situazione con piu’ calma e più obiettività.

https://www.facebook.com/pages/RPEx-Real-Paranormal-Experience/234197326781853

http://www.youtube.com/channel/UCwVQdBHGZQ8r5wOUBGis-fA
__________________________________________________________

Quali diplomi o studi servono per diventare un ricercatore di paranormale? Una conoscenza minima di fisica e di anatomia umana,per conoscere quali sono i nostri limiti,e tanto,tanto tanto senso critico,che non si studia,ma è ciò che dà credibilità ad un ricercatore del paranormale. 
 
Con la tua attività di ricerca hai visitato molti luoghi infestati? Quanti lo erano realmente? In questa nuova avventura siamo all’inizio,e se parliamo di RPEX dico che ad oggi non abbiamo individuato luoghi infestati.
 

Perché gli spettri rimangono, per così dire, imprigionati in questi luoghi? Non è dimostrato che gli spettri esistano,di conseguenza non possiamo saperlo.
 
In quale trattato è riportata la caratteristica di uno spirito di tornare presso il luogo di sofferenza o affettivo che ha caratterizzato i momenti della passata vita? Credo che piu’ che un “trattato” sia un sentito dire,ormai divenuto quasi una “regola”,che non ho ancora comprovato.
 
Registrate presenze anomale?  Sono anime di defunti? Registriamo,come accaduto nell’indagine a Valle santa Croce,dei picchi elettromagnetici,ma del tutto logici e razionali,per ora nessun defunto.
 
Nei cimiteri sono presenti delle entità di tipo spiritico? La location in se lo suggerirebbe,quale posto migliore per rilevare spiriti? In realtà non ho mai indagato in un cimitero ancora in “attività”,per rispetto dei familiari dei defunti ,magari in futuro in un cimitero abbandonato e lasciato al tempo si,sarebbe un ottimo test di prova per capirlo.

Perché nei presunti spiriti sono presenti caratteri somatici riconoscibili? Perchè il nostro cervello deve associare qualsiasi cosa veda a qualcosa di familiare e conosciuto….dei visi umani ad esempio,è semplice Pareidolia.
 
Nel caso di trapassati, il caratteristico tratto sessuale femminile o maschile rimane inalterato. Perché? Sono solo effetti ottici di libera interpretazione,linee rozze possono sembrare uomini,linee sinuose donne,come dicevo prima,non sappiamo neanche se gli spiriti/fantasmi ecc esistano,sapere di che sesso sono mi sembra troppo.
 
Hai mai assistito o registrato un evento poltergeist? Come hai continuato lo studio del fenomeno nelle indagini a seguire? Mai registrato uno.
 
Quanto è importante la presenza di un sensitivo in un gruppo di ricerca paranormale? E uno psicologo? Avete queste due figure nel gruppo? Non abbiamo nessuna di queste figure nel team,proveremo a seguire anche questa strada magari in un’indagine apposita,ma preferisco indagare con la mente lucida,razionale ed obiettiva,nessuna influenza esterna,ne psicologica,ne sensitiva,vogliamo provare con documenti tangibili la possibile esistenza del paranormale,poi nel post-indagine un confronto con queste figure è sempre ben accetto.
 
Hai un progetto o un idea  per realizzare nuovi strumenti per questo tipo di ricerca? Realizzarli la vedo dura,magari utilizzare strumenti particolari mai sperimentati si.
 
Chi opera nel settore paranormale segue un metodo operativo? In teoria si.
 
Possiamo definire il tuo metodo corretto? Assolutamente no,non sono io che posso giudicare cio’ che è corretto o,meno,cerco di svolgere le indagini al meglio,nulla di piu’.
 
Nella ricerca paranormale il K-II e la camera IR sono gli strumenti più utilizzati. Perché tutti fanno ricerche con questi due strumenti? Sono strumenti importanti,che possono dare un riscontro immediato ad un’anomalia elettromagnetica o visiva,penso che il Registratore digitale resti il più usato a mio parere.
 
Perché si utilizza un rilevatore di campi elettromagnetici a bassa frequenza? Perchè sembra che le entità/fantasmi/spiriti,riescano ad entrare in contatto con noi,modificando l’elettromagnetismo che ci circonda,in realta’ rilevano frequenze dai 50 hz in su perchè sono strumenti nati per gli elettricisti.
 
Quale studio riporta la caratteristica elettromagnetica delle presunte entità? La fisica ci aiuta a capire l’elettromagnetismo.
 
Come bonifichi la zona o il luogo dove conduci le indagini? Prima di ogni indagine effettuiamo un sopraluogo su tutta la zona in cui indagare,questo serve a rivelare le zone con delle anomalie “naturali” quindi presenti per un motivo logico e razionale,ce le segnamo su un notes e durante la notte le evitiamo,per non inquinare le indagini.
 
Come escludi altre fonti di emanazione elettromagnetica che potrebbero influenzare la corretta lettura del rilevatore K-II o altri? In un ambiente chiuso,togliere la corrente elettrica dal contatore principale,spegnere le luci non basta.
 
In quale frequenza HZ si esprimono le presenze spiritiche che hai analizzato? Per ora non abbiamo rilevato nulla di tangibile o che ci possa aver fatto venire il dubbio della presenza di un entità.
 
Utilizzate un contatore Geiger? Quali tipo di radiazioni vengono emesse dalle presunte entità? Non lo utilizziamo attualmente.
 
Perché si utilizza un semplice registratore digitale per rilevare le voci delle presenze? Perche’ in teoria le entità comunicano a delle frequenze non udibili dall’uomo,il registratore digitale permette di registrarle in quanto rileva gli ultrasuoni,ampliando il range di suoni catturati.
 
Amplificando la registrazione non si rischia di captare suoni emessi da fonti non anomale ma naturali? Certo,quello sicuro,sta a noi con molta obiettività scartare tutti i suoni  o rumori di origine logica,anche se bizzarri e talvolta spaventosi.
 
Come schermi il microfono del registratore per evitare eventuali inquinamenti acustici? Non schermo,sono molto pignolo su questo,se una registrazione è chiara e indiscutibile la segnalo come anomalia che chiunque poi potrà sentire e valutare,il resto va nel cestino.
 
Che differenza esiste tra un fantasma, uno spirito, un entità? Torniamo al vecchio discorso di inizio intervista,se mai documenteremo qualcosa cercheremo anche di classificarlo,ad oggi è tutto da dimostrare.
 
Come fai a discernere immagini e suoni autentici da un effetto, invece, pareidolico? Sottoponiamo il file in questione a più persone,senza anticipare nulla,solo di osservare o ascoltare ed esprimere un parere in maniera soggettiva e neutra,senza l’unanimità degli interpellati,si scarta la presunta anomalia.La mia opinione resta solo e sempre la mia opinione,non è la verità assoluta.
 
Nella ricerca paranormale il budget è un limite? Il budget è sempre un limite,anche nelle indagini paranormali,nel nostro caso,abbiamo un progetto che si evolverà nel tempo,senza investire capitali onerosi però.Non è un lavoro,ma una passione,e deve essere trattata come tale,con scrupolo,attenzione e volontà.
 
Come vengono impiegati o bisognerebbe impiegare eventuali fondi e donazioni? Noi non cerchiamo,ne vogliamo donazioni,queste vanno fatte alle onlus impegnate ad aiutare il prossimo,alle associazioni canine ecc,i fondi raccolti,essendo autofinanziati,sono a disposizione per pagarci i viaggi e le strumentazioni,senza mai dimenticare che è una passione e deve restare tale.
 
Eventi senza un apparente logica scientifica sono accaduti a tutti? No
 
Come spieghi i fatti alle persone che necessitano di  una tua delucidazione e quali prove porti a sostegno delle tue affermazioni? Io posso solo riportare ciò che ho documentato,dando la mia versione dei fatti,e non la verità,non posso convincere altre persone che ciò che ho in mano io sia la prova definitiva di qualcosa….l’importante è esporre il tutto sempre nel rispetto altrui e nel buon senso,la base dell’educazione.

__________________________________________________________

Il team di FANTASMI SVELATI ringrazia RPEX e Paolo per aver accettato di rispondere alle nostre domande e per averne concesso la pubblicazione.

 

 

GHOST HUNTERS E FENOMENI PARANORMALI AL BANCO DI PROVA

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...