I NUOVI SUPER EROI DEL MISTERO

Il cervello produce onde elettromagnetiche di vario tipo. Attraverso l’EGG è possibile eseguire la misurazione dell’attività elettrochimica dell’encefalo che può variare gli Hz a seconda che ci si trovi in uno stato di rilassamento o di forte stress.

L’attività celebrale è del tutto indipendente ed autonoma sia durante l’attività di veglia che durante le fasi del sonno.
La produzione di onde di diverso tipo modulano l’umore e caratterizza il tessuto emozionale dell’essere umano, oltre a questo vengono innescate importanti risposte chimiche che permettono una reazione ad un dato evento.
I sentimenti sono fasi cognitive che, insieme al tessuto emozionale e passionale dell’ individuo, mostrano ad effetto quello che accade durante la fluttuazione di queste onde, ad intensità diversa per ognuno. Su questa base emozionale si genera un carattere distintivo.
Oltre a sentiti facilmente etichettabili (amore, odio, indifferenza, paura, ecc.), si percepiscono alcuni stati emotivi difficili da nominare se non creando nuovo dizionario etimologico, e di cui non si conosce neppure l’effetto reattivo prodotto.
Sicuramente il sentito di ciascuno può essere amplificato e condizionato dall’interazione con gli altri. Le diversità caratteriali e le potenzialità di un individuo possono dar luogo ad atteggiamenti di tipo competitivo votati al successo e all’affermazione individuale rispetto alla massa.

Non è difficile immaginare come emozioni pure generate da un sistema reattivo, che ancora non adotta filtri morali e pratici, possano originare dei percorsi mentali che hanno dello straordinario con fantasie di ogni sorta e tipo come accade per chiunque attraversi la fase dello sviluppo cognitivo preadolescenziale: avventure in mondi sconosciuti tutti da esplorare popolati da strani personaggi, eroi beniamini dai super poteri che sconfiggono leggendari mostri incarnazioni di paure ancestrali, orde di creature bizzarre che si nascondono sotto i letti, dentro gli armadi e le case buie fino a che qualcuno non accendeva la luce per metterli in fuga.
Immaginatevi se questo qualcuno, che vedevate come un super eroe coraggioso e dai sani principi, invece di accendere la luce, avesse ingrassato le vostre paure motivando erroneamente gli accadimenti dandovi, così, certezze sbagliate invece di spiegarvi che la realtà è ben altra cosa!
L’ignoto che tanto affascina l’uomo, prima di riempirsi di conoscenza, è una trappola mentale che può irretire e attrarre profondamente i nostri sensi.

Immagine
Ora paragoniamo questo scenario ad un fenomeno in grande crescita negli ultimi anni: il ghost hunting ( caccia al fantasma).
Pensiamo a quante informazioni sulle affermazioni paranormali vengono distribuite attraverso i mass media e a quante persone rivivono così le loro insuperate e incomprese paure.
Pensiamo agli indagatori protagonisti che si cimentano in queste imprese al quanto fantastiche nel precluso mondo del paranormale e che diventano così i nostri beniamini dell’ignoto ma che, infondo, non sono che persone comuni con strumenti, a loro detta, scientifici in grado di fornirci delle presunte prove che “i mostri sotto il letto”  esistono.
Gli ingredienti sono ottimali per creare super eroi atipici che, invece di misurarsi con prove e dati certi, ci sottopongono foto e registrazioni inquietanti che hanno del sensazionale.
Con una ricerca metodica ed accurata spesso ci si accorge che le immagini, per esempio, sono ritoccate o volutamente non a fuoco, non permettendo ad alcuno la valutazione obiettiva del materiale e lasciando, invece, largo margine alle fantasie ed alle paure senza fornire nessuna illuminante verità.

Spesse volte chi obietta sulla qualità delle presunte prove fornite da gruppi di ricerca paranormale, viene additato come scettico. Ogni confronto con altre ideologie e metodi di ricerca scientifica viene da loro stessi del tutto precluso, per privilegiare la posizione elitaria del proprio gruppo che si proclama, in questo modo, detentore dell’unica verità possibile.

Di seguito il link con l’intervista a M. Polidoro esperto di misteri.
http://www.cronaca-nera.it/notizie/543-esite-paranormale-intervista-massimo-polidoro-esperto-cicap.html

Ci sono tutti i presupposti necessari per stabilire che i gruppi ghost hunters moderni conducano delle ricerche obiettive con finalità scientifiche e chiare?

GHOST HUNTERS E FENOMENI PARANORMALI AL BANCO DI PROVA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...